I Monti Prenestini, situati quasi nel centro del Lazio ed a circa 20 Km. ad est di Roma, offrono panorami e centri abitati di indubbio fascino.

Partendo da Palestrina, il percorso della strada provinciale attraversa il comune di Castel San Pietro Romano e quello di Capranica Prenestina sino a giungere al borgo di Guadagnolo che, situato a 1.218 mt., è il centro abitato più alto del Lazio.

Tra paesaggi caratterizzati da doline, grotte e piani carsici su una rupe, che cade a picco sulla valle di Giovenzano, sorge un’oasi di pace e tranquillità: il Santuario della Mentorella. 

mentorella 001

mentorella 004

Meta abituale di fedeli e luogo dove Giovanni Paolo II amava raccogliersi in preghiera, la costruzione rappresenta il più antico santuario mariano d’Italia e forse d’Europa.

La facciata della chiesa mostra una grande semplicità architettonica.

mentorella 005

L’interno è a tre navate e la travatura è scoperta. La navata centrale è più alta e vasta delle laterali, divise tra loro da grandi archi a sesto acuto, schiacciati e larghi, sorretti da grossi pilastri rettangolari. Un grande arco separa la navata di mezzo dal presbiterio. Le navate laterali terminano con due piccole cappelle.

mentorella 015

mentorella 012  mentorella 009bis

Nel mezzo del presbiterio si eleva un sontuoso ciborio, che posa su un grande altare marmoreo di moderna costruzione. Quattro esili colonne coronate da capitelli di semplice fattura sorreggono un architrave quadrilatero. Su questo un attico poligonale ad un piano, composto di piccole colonne, sorregge la cupola a forma di piramide sormontata dalla lanterna e dalla croce . Nel ciborio è racchiusa la statua della Vergine, in legno, alla quale è dedicata la chiesa.

mentorella 007  mentorella 008

Le prime fonti documentarie certe fanno risalire l’esistenza della costruzione al 594. Dal 1857 il Santuario è affidato alle cure dei Padri Resurrezionisti Polacchi che lo hanno restaurato in varie riprese.

E’ una visita consigliabile a tutti, credenti o meno: il paesaggio circostante, l’aria salubre, il silenzio, la misticità del luogo sono tutti elementi che favoriscono un sosta per un momento di sana e rigeneratrice meditazione.

Annunci