Questo periodo dell’anno è caratterizzato da un ignobile incremento di abbandono di cani.

Desidero sensibilizzare l’attenzione sul problema riproponendo un mio sonetto sul tema.

Mi auguro possa servire a far desistere qualcuno dal compiere questo gesto insano. 

 

Guardame l’occhi  

Nun t’ho mai combinato grossi guai,
solo de starte accanto me contento
e puro si potrei  nun me lamento.
Per te darei la vita, n’ce lo sai.
 
Te seguo come ‘n’ombra ovunque vai,
mai ‘na vorta c’ho avuto un cedimento,
sempre fedele ar tuo comandamento
so’ stato er confidente dei tuoi lai.
 
Mò che purtroppo la vecchiaia avanza
sento d’avè bisogno de certezze
ar di là delle tante tue carezze.
 
Guardame  l’occhi senza titubanza
e, a suggello de tanta fratellanza,  
giurame che nun m’abbandonerai .
 
‘Sta preghiera sta tutta nel mio bau,
nun te confonne: mica ho detto miau!
 

 

Annunci