Mark Knopfler – What It Is   

The drinking dens are spilling out
There is staggering in the square
There is lads and lasses falling about
And a crackling in the air
Down around the dungeon doors
The shelters in the queues
Everybodys looking for
Somebodys arms to fall into
And it is what it is
Its what it is now
There is frost on the graves
and the monuments
But the taverns are warm in town
People curse the government
And shovel hot food down
The lights are out in city hall
The castle and the keep
The moon shines down upon it all
The legless and asleep
And its cold on a tollgate
With the wagons creeping through
Cold on a tollgate
God knows what I could do with you
And it is what it is
Its what it is now
The garrison sleeps and the citadel
With the ghosts and the ancient stones
High on a parapet
A scottish piper stands alone
And high on the wind
The highland drums begin to roll
And something from the past just comes
And stares into my soul
And its cold on a tollgate
Where the Caledonian blues
Cold on a tollgate
God knows what I could do with you
And it is what it is
Its what it is now
What it is
Its what it is now
There is a chink of light
There is a burning wick
There is a lantern in the tower
Wee Willie Winkie with a candlestick
Still writing songs
in the wee wee hours
On charlotte street I take
A walking stick
from my hotel
The ghost of Dirty Dick
Is still in search of Little Nell
And it is what it is
It is what it is now
Oh it is what it is
What it is now
 
Le osterie trabboccano
si barcolla in piazza
giovanotti e ragazze cadono a terra
e c’è un crepitio nell’aria
vicino alle porte della cella sotterranea
i rifugi e le file
tutti stanno cercando
delle braccia in cui affondare
ed è quel che è
è quel che è adesso
c’è ghiaccio sulle tombe
e i monumenti
ma le taverne sono calde in città
la gente inveisce contro il governo
e butta giù cibo caldo
le luci sono spente nel municipio
nel castello e nel torrione
la luna brilla su tutto ciò
sullo scalzo e l’addormentato
e fa freddo al daziario
con i carri che vi passano
freddo al daziario
Dio sa cosa potrei fare con te
ed è quel che è
è quel che è adesso
la guarnigione dorme nella cittadella
con i fantasmi e le antiche pietre
sul bastione
un pifferaio sta da solo,
in piedi sul vento
i tamburi dei monti cominciano a rullare
e qualcosa dal passato viene proprio
a fissarmi nell’anima
e fa freddo al daziario
con la malinconia della Caledonia
freddo al daziario
Dio sa cosa potrei fare con te
ed è quello che è
è quel che è adesso
quel che è
è quel che è adesso
c’è un filo di luce,
c’è uno stoppino che brucia
c’è una lanterna nella torre
il piccolo Willie Winkie con una candela
sta ancora scrivendo canzoni
a notte fonda
a Charlotte Street prendo
un bastone da passeggio
dal mio albergo
il fantasma di Dirty Dick
è ancora in cerca di Little Nell
ed è quello che è
è quel che è adesso
oh è quello che è
quel che è adesso

Annunci