Sei un angelo finito nella rete d’un deviato  
senza mai immaginare che t’avrebbe intrappolato
 e se penetro nel tuo sconcerto leggo la ferita
che t’è rimasta chiusa nella stretta delle dita.   
Quell’ essere che è venuto a cercare la tua pelle
t’ha strappato le ali che ancor brillavano di stelle,
ha accecato il limpido sole della tua innocenza
senza rimorsi, senza alcuno scrupolo di coscienza.
 
Sei una vittima immolata alle manie di un pervertito
e adesso giaci immobile, indifeso, irretito.
E’ normale che in te ci sia sgomento interiore
perché la vita t’ha mostrato il suo lato peggiore.

Anche se non ti va sforzati di reagire, di parlare
perchè è il solo modo che hai per non soffocare.
La vita non offre solo questa orrenda dimensione
dai giusto spazio al tempo e ne prenderai visione.
 
Lo so, nessuno ti ridarà il candore della tua ingenuità
che è finita bruciata in quell’impatto di bestialità. 
In questa società dove, per fortuna, non ci sono solo mali
troverai chi con pazienza e amore ti ricostruirà le ali.
 
Solo tu, però, potrai radunare le forze per riprendere a volare:
sarà quando nel tuo cuore ritroverai la voglia di sognare.

A.S.

 

Advertisements