Home

Le frasi celebri di Arthur Bloch

2 commenti

 

Nessuna pianificazione, per quanto attenta, potrà mai sostituire una bella botta di culo.

(Legge di Dunn)

 

riflessioni---colpi-di-culo

TESTARDA E IRRIDUCIBILE: LA REALTA’

Lascia un commento

 

di Gianni Pardo –   10 Ottobre 2015

Se un medico, riguardo a un paziente, ha già un’idea della malattia, è naturale che, in tutto ciò che man mano apprende, cerchi soprattutto altri sintomi e altre conferme di quell’idea. Causa, questa, non ultima di molte diagnosi errate. Nell’accostarci a un problema siamo tutti influenzati dalla nostra formazione culturale e dalla nostra natura. Catherine, la protagonista del dramma “Washington Square”, di Henry James, (divenuto film col titolo “L’Ereditiera”) è la scolorita e poco attraente figlia di un ricco medico. Essendo nutrita di mediocre romanticismo, quando un bel giovane mostra interesse per lei pensa soltanto che lo faccia perché innamorato. Le è infatti inconcepibile che sia interessato soltanto alla sua dote e alla futura eredità. Suo padre al contrario, essendo di temperamento prosaico, non si fa illusioni e si oppone alla relazione con tutte le sue forze. Col suo sviluppo, il dramma dimostra che il padre aveva ragione e tuttavia, nella vita, sarebbe potuto accadere che avesse torto: lo esemplifica un altro film, “Il sospetto” di Hitchcock. La nostra percezione della realtà è fortemente influenzata dagli schemi che abbiamo già in mente e i nostri giudizi pre-confezionati, detti appunto “pre-giudizi”, spesso prevalgono sulle risultanze dell’esperienza.
Purtroppo, i normali parametri umani sono sbagliati sin dall’inizio. I bambini vivono nella realtà (per esempio quella della scuola) ma ad essa preferiscono il sogno: le favole, i cartoons, i film. Tutte vicende in cui il magico domina ed è costantemente a favore di quel protagonista nel quale si immedesima il piccolo spettatore. Il bambino così “vince” su streghe, malefici e qualunque genere di nemico, aderendo insomma ad un modello malauguratamente immaginario.
Gli uomini non maturano molto, crescendo. Benché sin dall’infanzia abbiano visto che ognuno pensa soprattutto a sé stesso, continuano ad essere scandalizzati dall’egoismo imperante. Spesso senza nemmeno accorgersi del loro proprio. Per quanto riguarda la politica, dopo aver costantemente osservato la lampante differenza fra il comportamento dell’individuo di chi agisce per sé e di colui che agisce nell’interesse comune, non smettono di sognare interi sistemi politico-economici fondati sulla virtù, come il comunismo. Sistemi che falliscono clamorosamente. Anche dopo che ha conquistato la democrazia, il popolo continua a credere a sfacciate panzane, per esempio che un organismo come l’Onu – impotente ma gigantesca fabbrica di favole in cui spesso si dà ragione a chi ha torto – possa assicurare la pace nel mondo.
Malgrado ogni possibile smentita, ci sono coloro che credono ad una quantità di fenomeni paranormali che in realtà non sono “paranormali” ma semplicemente inesistenti. Eppure gli studiosi della materia e gli allocchi che li ascoltano e li foraggiano continuano ad essere una folla. Gli uomini sognano di contraddire i dati scientifici e la natura umana, tanto che la capacità d’illusione collettiva riesce ad istituzionalizzarsi. Ad esempio, la credenza di una “vita dopo la morte” – di cui non si ha nessuna prova, nessun segno, nessuna esperienza – viene ritenuta una certezza dalla maggior parte della gente. L’eterno silenzio dei cimiteri dovrebbe insegnare qualcosa e invece gli uomini sono passati dal desiderio di non morire alla certezza che non moriranno. Con un salto logico di cui dovrebbero vergognarsi i bambini che leggono le favole.
E tuttavia la massima convinzione contraria all’esperienza è il concetto di Divina Provvidenza. Mentre nella realtà tutto avviene secondo una catena causale assolutamente implacabile, cieca e incurante di noi, milioni di persone continuano a credere all’esistenza di un Dio che tutto sa, tutto può e ci ama per giunta. E poi sono costretti a constatare che a volte – senza discriminare tra buoni e cattivi, tra benefattori e criminali, tra adulti e bambini – muoiono in modo orrendo decine di migliaia di persone per alluvioni, per guerre civili, per epidemie e terremoti. O per stermini programmati di milioni di innocenti, come ad Auschwitz o in Cambogia. Tutto ciò senza che mai si veda un intervento provvidenziale che devii il corso degli eventi. Comanda la più piatta legge di causalità. Basta mettere milioni di persone in stanzoni in cui inserire un gas mortale, ed esse muoiono. La chimica domina incontrastata.
Gli uomini continuano ogni giorno ad illudersi che “la realtà non sia soltanto ciò che si vede”, ogni giorno la realtà continua a smentirli, ma non per questo essi cambiano opinione: se ciò che constatano è “troppo semplice”, “troppo brutto”, “troppo inaccettabile” per essere vero, basta dichiararlo falso.

Per …astra ad aspera!

1 commento

SDB8

Disturbi psicosomatici

Lascia un commento

 

La Federcarma ha reso noto che, per combattere i disturbi psicosomatici che colpiscono i nostalgici, sono stati approntati e messi in vendita i seguenti farmaci:

De Gasperizitec
Fanfanivir
Scelbasil
Tambronipril
Leonerolo
MorofenaxFederfarma
Rumorazide
Colombolo
Andreottixonec
Cossigadolo
Forlanil
Craxinina
De Mitanel
Amatolina
Diniprina
Prodimax
D’Alemacor
Berluscofen
Montisone
Bersanina
Lettamol

Anche se ormai fuori produzione, è ancora possibile reperire sul mercato pure qualche flacone di Ducelax.

La ricerca si sta ora concentrando su un nuovo prodotto: il “Renzidol”. Stando alle ultime indiscrezioni, gli studi in vitro sembra abbiano dato risultati più che soddisfacenti tanto che a breve è prevista la sperimentazione clinica.

 

L’ “imbucato” speciale

1 commento

 

ignazio-marino-papa-francesco-meme

 

…. il chiarimento

12046863_1676293752588629_3492318063259408982_n

 

…. il commento !

ob_fafb50_marino7

Quando la natura è generosa

3 commenti

Quest’anno non posso proprio lamentarmi del mio melograno

Melogarno 2

Te lo do io lo squillo!

2 commenti

 

SDB7

Older Entries

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 39 follower